Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Home Page

In Tunisia per "RightsCon"

Data: 17/12/2018 - Ora: 11:48
Categoria: Tecnologia

In Tunisia per RightsCon

Dall'11 al 14 giugno 2019, un summit con la partecipazione di un gran numero di attori internazionali nel campo delle tecnologie

L'organizzazione della nona edizione di RightsCon in Tunisia è una prima assoluta. Mai realizzata in Africa o nella regione Mena (Medio Oriente e Africa del Nord), il team di Access Now è riuscito a importarla, dando alle startup e alle aziende tunisine, così come agli studenti "Ict", l'opportunità di incontrare giganti del web e, perché no, vincere contratti di partnership o franchising.

Per parlarne in dettaglio, Wafa Ben Hassine, Presidente di Access Now Mena; Emna Sayedi, Advocacy Lead; Dima Samarou, Legal Research e Khoufin Islam, responsabile dell'organizzazione e della logistica in RightsCon, sono stati gli ospiti del 78^ episodio di DigiClub powered by Topnet.

Access Now è un'organizzazione internazionale impegnata nella difesa dei diritti umani su Internet. "Difendiamo le libertà e i diritti in tutto ciò che riguarda Internet e la tecnologia, la libertà di espressione e la libertà di raccolta dati, così come la scoperta degli effetti delle nuove tecnologie sugli utenti" ha detto Wafa Ben Hassine. Poi ha aggiunto: "abbiamo diversi uffici a livello internazionale. Lavoriamo a Tunisi per la regione Mena ma anche a Bruxelles per l'Unione Europea, in America Latina, in Argentina, a New York e nelle Filippine".

RightsCon è un grande evento che si terrà per la prima volta in Tunisia, nella regione Mena e nel continente africano, dall'11 al 14 giugno 2019 tra l’Hotel Laico Tunis e il Centro Congressi, con la partecipazione di un gran numero di attori internazionali nel campo delle Tic. Si tratta di una piattaforma di diversi partner (governo, università tecnologiche, imprese, società civile, grandi aziende internazionali come Facebook, Twitter, Amazon o persino Google).

Organizzato per la prima volta nella "Silicon Valley", 8 anni fa, RightsCon è un evento annuale che si tiene ogni volta in un paese diverso. Si discute di legislazione, Internet, visioni e prospettive, ma si firmano anche gli accordi più importanti nel campo dei diritti umani e tecnologici e dei trattati governativi. Saranno rappresentati 130 paesi e oltre 2500 saranno i partecipanti. RightsCon è anche un'opportunità per gli studenti tunisini, le aziende e le startup Ict che potranno interagire direttamente con grandi aziende internazionali, non presenti in Tunisia e con fornitori di fondi.

Va notato che questo evento non è aperto al pubblico, è quindi indispensabile avere un accredito, un badge e passare attraverso la piattaforma che verrà configurata da Access Now per pianificare una riunione - in o fuori sessione - con le aziende partecipanti. Sebbene la partecipazione a RightsCon sia a pagamento, quest'anno i prezzi saranno eccezionalmente bassi, con una tariffa speciale per gli studenti.

"La Tunisia è un centro nevralgico per la tecnologia, tra infrastrutture per le telecomunicazioni, Università dell'Ict e grandi comunità attive nella società civile che rappresentano i punti di forza del nostro paese", ha affermato il presidente di Access Now Mena". "La forza della società civile rende la Tunisia un caso unico, che ha facilitato l'organizzazione di questo grande evento". In effetti, la scelta era tra Tunisia e News Delhi e il voto è stato molto difficile. Ciò che ha funzionato a favore della Tunisia è lo status delle donne e il fatto che ci sia meno corruzione rispetto a New Delhi, secondo la signora Ben Hassine.

Un evento come RightsCon è anche importante perché incoraggerà lo Stato e i cittadini tunisini ad andare avanti e continuare la loro lotta per i diritti, secondo Islam Khoufin. Le materie che saranno trattate qui sono le tecnologie in generale, Internet, l'intelligenza artificiale, le fake news, la privacy e la protezione dei dati, gli haters e le molestie online...

Saranno presenti ospiti di alto livello come Facebook, Amazon, Google o Apple e Mozilla e organizzeranno After Dark. Si tratta di un ciclo di serate organizzate a Gammarth o nel centro di Tunisi, durante le quali verranno firmati diversi importanti convenzioni, un'eccellente opportunità di networking, sia per le startup che per gli studenti. Questo evento sarà organizzato dall'ufficio Access Now in Tunisia, in collaborazione con grandi contenitori, con la società civile tunisina e la regione Mena.

450 sessioni in 4 giorni

"Al momento – riferisce Khoufin Islam - siamo stati contattati dal Ministero della Tecnologia, con una partnership in corso di firma, che rappresenterà per noi la chiave di volta nell’accesso ad altri Ministeri come quello del Turismo, degli Esteri e dell’Interno".

Edizione italiana a cura di Francesca Quarta

Fonte

Invia commento

Commenti su questo articolo

Documenti

Link

Risorse correlate

Ultimi video della categoria

Ultime notizie della categoria

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Banner AIL Salento

Banner AIL Salento

CARLA E ANNACHIARA QUARTA

CARLA E ANNACHIARA QUARTA
NON MI CONNETTO a SOL: