Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.


Home Page

La Biblioteca nazionale del Libano riapre a Beirut

Data: 18/12/2018 - Ora: 11:13
Categoria: Cultura

La Biblioteca nazionale del Libano riapre a Beirut

Chiusa all'inizio della guerra civile, 42 anni fa, ritorna in un nuovo edificio, senza essere operativa o accessibile al pubblico

Questo è un primo passo, simbolico e pieno di speranze per la cultura: la riapertura dopo 42 anni, della Biblioteca nazionale del Libano. Il 5 dicembre si è svolta una cerimonia ufficiale alla presenza del Presidente della Repubblica, Michel Aoun; del Primo Ministro, Saad Hariri; del Ministro uscente della Cultura, Ghattas Khoury e dell'Ambasciatore del Qatar, un paese che ha contribuito al finanziamento dell’operazione con una donazione di 25 milioni di dollari (22 milioni di euro) nel 2005 per l'espansione e il restauro dei locali.

L'Istituzione, tuttavia, non è operativa né promette di aprirsi al pubblico nel prossimo futuro. Alla domanda del quotidiano libanese L'Orient-Le Jour, il direttore generale della Biblioteca, Hassan el-Akra, ha dichiarato di non essere in grado di accogliere i visitatori e i ricercatori nell’immediato: "la Biblioteca aprirà le sue porte tra un mese circa, il tempo necessario per risolvere molti problemi, tra cui la sicurezza e la formazione di più personale".

Dubbi sulla fattibilità del progetto

Un budget di 3 milioni di dollari per questi miglioramenti sarà fornito dal Ministero della Cultura, per essere approvato dal futuro governo (che non è ancora stato formato).

Khatcherian Gerard, Presidente del progetto nel 2002 e nel 2018, si è dimesso all'inizio di quest'anno, preoccupato dalle lacune evidenti nello sviluppo del progetto e per le scelte fatte dal Ministro per l’allocazione del budget. "Non abbiamo le capacità di pensare al futuro della Biblioteca", ha detto a L'Orient-Le Jour, osservando che le collezioni di libri non sono più state arricchite dalla chiusura del 1976.

Una rinascita a tinte fosche

La rinascita della Biblioteca del Libano illustra le contraddizioni di un paese immerso in un periodo di incertezza. All'inaugurazione, il Presidente Michel Aoun ha ricordato la vocazione del Libano ad essere "un forum per il dialogo tra civiltà, culture e religioni", un orizzonte impossibile senza "stabilire tra noi un dialogo sereno e responsabile, basato sulle migliori pratiche di comunicazione". Così, ha esortato i libanesi a "preservare questo patrimonio nonostante tutti i problemi che affrontiamo per continuare a trasmetterlo di generazione in generazione".

Una biblioteca creata nel 1922

Creata nel 1922 per iniziativa di un facoltoso intellettuale di Beirut, il Visconte Philippe de Tarrazi, proprietario di una ricca biblioteca che sognava di trasformare in un tesoro nazionale, la Biblioteca fu saccheggiata all'inizio del guerra civile e chiusa al pubblico nel 1976. Il resto delle sue collezioni sono state "disperse" fra diverse Istituzioni.

Due tentativi di ripresa falliranno prima che l'attuale progetto, avviato dal Ministro Mohammad Ali Beydoun, fosse lanciato nel 1999 su suggerimento del suo consigliere, dello scrittore e avvocato Alexandre Najjar, e dopo l'avvio di uno studio presso l’Unione Europea e la Biblioteca Nazionale di Francia.

Edizione italiana a cura di Francesca Quarta

Fonte

Invia commento

Commenti su questo articolo

Documenti

Link

Risorse correlate

Ultimi video della categoria

Ultime notizie della categoria

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

BitMeeting - Organizza le tue riunioni quaificate on-line

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE sui Disturbi del comportamento alimentare e Obesità

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Master ON LINE in Scienza dell'Alimentazione e Dietetica Applicata

Banner AIL Salento

Banner AIL Salento

CARLA E ANNACHIARA QUARTA

CARLA E ANNACHIARA QUARTA
NON MI CONNETTO a SOL: